Studio Sonnino | guida 730
15533
single,single-post,postid-15533,single-format-standard,idq-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-6.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.5,vc_responsive
 

guida 730

21 nov guida 730

Cos’è

 

Il 730 è il modello per la dichiarazione dei redditi destinato ai lavoratori dipendenti e pensionati. Il modello 730 presenta diversi vantaggi. Anzitutto il contribuente non deve eseguire calcoli e poi ottiene il rimborso dell’imposta direttamente nella busta paga o nella rata di pensione; se, invece, deve versare delle somme, queste vengono trattenute dalla retribuzione o dalla pensione.

 

Chi può presentarlo

Il modello 730/2016 interesserà i lavoratori dipendenti e ai pensionati che hanno presentato il modello 730/2015 per i redditi dell’anno 2014 e, inoltre, hanno ricevuto dal sostituto d’imposta la Certificazione Unica 2016 (che dall’anno scorso ha sostituito il CU) con le informazioni relative ai redditi di lavoro dipendente e assimilati e/o ai redditi di pensione percepiti nell’anno 2015.

 

Documenti necessari

Per una corretta e rapida compilazione è necessario presentarsi al professionista con tutta la documentazione occorrente:

Dati del Contribuente

  • Fotocopia codice fiscale del contribuente, del coniuge e dei familiari a carico, anche per i familiari di extracomunitari;
  • Dichiarazione dei redditi dell’anno precedente (730 o Unico), compresa la Certificazione Unica, eventuali deleghe di versamento Modello F24;
  • Dati del datore di lavoro che effettuerà il conguaglio a luglio 2015;
  • Fotocopia documento del dichiarante/richiedente.

Redditi di Lavoro dipendente/pensione e assimilati

  • Certificazione Unica;
  • Certificato delle pensioni estere;
  • Assegni periodici percepiti dal coniuge, in base a sentenza di separazione o divorzio;
  • Attestazione del datore di lavoro, delle somme corrisposte a colf o badanti.

Altri Redditi

  • Corrispettivi per lottizzazione terreni o cessione di immobili avvenuti negli ultimi 5 anni;
  • Redditi diversi percepiti dagli eredi.

Terreni e Fabbricati

  • Atti o contratti di compravendita, donazione, divisione, successione;
  • Contratti di locazione Legge 431/98;
  • Canone da immobili affittati;
  • Copia bollettini F24 di versamento Tasi-lMU pagati nel 2014 (con il relativo calcolo, se disponibile);
  • Per chi ha scelto la cedolare Secca: ricevuta della raccomandata inviata all’inquilino, copia del contratto, eventuale F24, modello SIRIA, Modello 69.

Elenco spese detraibili o deducibili

Abitazione

  • Contratto di locazione, per le persone che vivono in affitto
  • Quietanza di versamento degli interessi per mutui casa, atto di acquisto, atto di mutuo
  • Fatture pagate al notaio per l’atto di acquisto e la stipula del mutuo stesso
  • Fattura pagata ad agenzie immobiliari per l’acquisto della prima casa
  • Tutta la documentazione per la detrazione per le ristrutturazioni edilizie: fatture, bonifici, concessioni edilizie, DIA, ricevuta della raccomandata per i lavori effettuati fino al 31 Dicembre 2010
  • Tutta la documentazione per spese di risparmio energetico, fatture, bonifici e la ricevuta dell’invio della documentazione all’ENEA
  • Bonus mobili: documentazione che attesti l’avvio delle opere di ristrutturazione, fatture relative alle spese sostenute per l’arredo con la specificazione della natura, qualità e quantità dei beni e servizi acquisiti.

Figli

  • Tasse scolastiche e universitarie;
  • Ricevute o quietanze di versamento di contributi per iscrizione ragazzi ad attività sportive(associazioni sportive dilettantistiche);
  • Contratti di locazione pagati per studenti universitari fuori sede o convitti;
  • Rette pagate per l’asilo nido (privato o pubblico).

Ex coniuge

  • Assegni periodici versati o percepiti dall’ex coniuge;
  • Sentenza di separazione;
  • Codice fiscale dell’ex coniuge.

Assicurazione e previdenza

  • Contratto stipulato e quietanza di versamento assicurazione vita o infortuni rischio di non autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana;
  • Contributi versati per assicurazione obbligatoria INAIL contro gli infortuni domestici (assicurazione casalinghe);
  • Ricevute versamento contributi previdenziali obbligatori o facoltativi;
  • Quietanza di versamento a Fondi di previdenza complementare.

Spese mediche

  • Parcelle per visite mediche generiche o specialistiche;
  • Scontrini della farmacia (tickets, farmaci da banco, medicinali, omeopatia);
  • Spese odontoiatriche o oculistiche (occhiali, lenti a contatto e liquidi);
  • Documentazione attestante la marcatura CE per i dispositivi medici (inclusi occhialida vista);
  • Tickets ospedalieri/sanitari o per esami di laboratorio;
  • Ricevute per interventi chirurgici, degenze e ricoveri;
  • Ricevute per acquisto protesi sanitarie;
  • Ricevute per spese sanitarie sostenute all’estero;
  • Spese Sanitarie per portatori di handicap (mezzi necessari all’accompagnamento, deambulazione, sollevamento o sussidi informatici);
  • Spese per veicoli per i portatori di handicap (autoveicoli o motoveicoli);
  • Documentazione comprovante il costo per la badante;
  • Spese veterinarie.

Altro

  • Erogazioni liberali (Onlus, Ong, Istituzioni religiose, Partiti politici ed Istituti scolastici etc.)
  • Ricevute versamenti contributivi all’INPS per lavoratori domestici
  • Spese per l’acquisto di cani guida
  • Tasse consortili
  • Spese funebri

 

Quando si presenta

 

Il 730 deve essere presentato entro il 7 luglio (salvo eventuali proroghe), sia nel caso di presentazione diretta all’Agenzia delle Entrate, sia nel caso di presentazione al sostituto d’imposta oppure al Caf o al professionista. I termini che scadono di sabato o in un giorno festivo sono prorogati al primo giorno feriale successivo.